Categoria: biologia delle credenze


Se stai leggendo questa pagina ti rendi conto che piangi un pò troppo e vuoi smettere di piangere. Ti stai chiedendo come smettere di piangere perchè non ne puoi più e vorresti stare bene e goderti la vita. La buona notizia è che c'è speranza e potrai entro pochi giorni smettere di piangere e cominciare a stare bene. C'è un percorso da fare e forse scoprirai che questo viaggio dentro di te ti aiuterà a trasformarti da bruco a farfalla.

Perchè si piange e come smettere di piangere se questa reazione è eccessiva

smettere di piangereL'evoluzione ha escogitato il pianto solo per l'uomo. Ci hai mai pensato che gli animali non piangono per dimostrare le loro emozioni? Anche se nuovi studi scientifici hanno dimostrato che polli, topi e ratti possono piangere non credo che questo sia collegato alle loro emozioni come nell'uomo. Gli animali insomma non si pongono mai il problema di come smettere di piangere. Forse piangere è un meccanismo biologico che l'essere umano ha sviluppato per normalizzare le emozioni eccessive. Forse questo è un modo per scaricare l'eccessiva tensione emotiva che ci rende fragili e spaesati. Questo scarico ci consente di recuperare la "centratura" e ritrovare il nostro equilibrio. Piangere è un modo per comunicare agli altri il nostro momentaneo disagio. Questo crea empatia negli esseri umani, che di solito sono portati ad indentificarsi con chi piange e ad offrire aiuto. Come ho detto prima il pianto è un meccanismo di riequilibrio che funziona bene, ma se ti accorgi che piangi spesso o continuamente vuol dire che il pianto non è sufficiente a farti ritrovare l'armonia. Forse hai vissuto delle situazioni che ti hanno messo a dura prova. Forse queste situazioni hanno cambiato alcuni significati importanti che dai alla vita imbrattandola di pessimismo e disperazione. Hai fatto bene in questo caso a domandarti come smettee di piangere.

Comprendere il significato delle emozioni può essere il primo passo per smettere di piangere

smettere di piangereQuali emozioni ti fanno piangere quando le rivivi? Quali emozioni innescano le lacrime e soprattutto è possibile trovare una normalità? Questo può essere importante per non condizionare troppo la tua vita. Se piangi in maniera smisurata il pianto rischia di perdere la sua funzione di recupero. In questo caso è possibile che l'effetto sia quello di indebolirti. E' per questo che hai fatto bene a chiederti come smettere di piangere e hai fatto il primo passo. Si piange quando si provano queste emozioni:
  • Sollievo;

  • Stress;

  • Stanchezza;

  • Rabbia;

  • Dolore fisico;

  • Tristezza;

  • Delusione;

  • Perdita di una persona cara;

  • Empatia;

  • Felicità,

Piangere dopo un sollievo

smettere di piangereQuesto succede quando ti preoccupi troppo per una certa situazione. Se la tua tendenza è questa è come se caricassi una molla di tensione. Quando scopri che non c'è più motivo di preoccuparsi c'è il rilascio improvviso dell'energia accumulata e questo rilascio può avvenire con il pianto. Come dice un saggio: "Hai fatto due fatiche" una per accumulare inutilmente energia che potevi spendere o investire in modo utile, una per il rilascio della tensione. Se ti stai chiedendo come smettere di piangere probabilmente hai intuito che puoi armonizzare certi modi di rapportarti con le situazioni e elaborarle in modo diverso e più ecologico.

Stooooop! Se vuoi entrare in contatto con le tue emozioni scopri un metodo che ti permette di trasformarle in successo e appagamento...

Piangere per lo Stress

Piangere allevia lo stress solo quando ne accumuli troppo. Sarebbe bello vivere situazioni impegnative in modo stimolante e appagante. In questo caso non devi chiederti come smettere di piangere perchè piangere non è più una disarmonia. Semplicemente non avrai più motivo di piangere perchè affronti le situazioni della vita con coraggio e fiducia.

Piangere per la stanchezza

Piangere è sempe liberatorio e può essere piacevole. La cosa importante è che il pianto sia un modo per scaricare energia. Se invece evoca sensazioni tristi non ti fa bene. Potremmo lavorare con la tua mente subconscia per vivere con meno tensione le situazioni impegnative della vita di tutti i giorni. In questo modo azzeri la tensione emotiva, non la accumuli e non ti stanchi. Oppure possiamo lavorare perchè il tuo pianto sia sempre foriero di sensazioni positive e ricordi belli che ti rigenerano. Cosa ti piace di più? sappi che puoi fare tutto quello che vuoi se riprogrammi la tua mente subconscia.

Smettere di piangere per la rabbia

A volte vogliamo sembrare forti e determinati ma la rabbia ci assale e ci provoca il pianto. E' semplicemente la tua mente subconscia che ti sta aiutando a dimostrare fragilità nella speranza di comunicare all'altra parte una richiesta di aiuto che non vorresti mai fare. Sarebbe utile imparare ad esprimere con serenità i tuoi disagi ed evitare che tanti disagi che provi con le situazioni o con le persone si accumulino in rabbia che poi è difficile da controllare. Possiamo comprendere, esplorando la mente subconscia quali sono le falle. Queste falle danno un significato disagevole alle cose che vivi. Questo è una disarmonia perchè potresti viverle con ironia o spirit0 costruttivo. I risultati sarebbero molto diversi e genererebbero salute e non malattia. Ricorda che l'energia è l'altra faccia della materia. Quindi se ti arricchisci di energia positiva ti rigeneri. Invece se ti riempi di negatività ti ammali.

Piangere per il dolore fisico

Non mi preoccuperei di questo aspetto del pianto. Si piange quando si ha dolore sia per chiedere aiuto sia per sentire meno dolore.

Smettere di piangere per la Tristezza

smettere di piangereDi solito si piange quando si è tristi perchè scarica l'emozione. Spesso piangiamo quando qualcuno che amiamo dice qualcosa che ci fa male. Questo consente di esprimere a queste persone il nostro disagio e non c'è bisogno in questo caso chiedersi come smettere di piangere perchè la situazione rientra nella normalità.

Smettere di piangere per la delusione

Di solito ci sentiamo delusi quando le nostre aspettative vengono tradite. Sarebbe meglio imparare a vivere la vita senza aspettative. Questo ti consentirebbe di dare sempre il meglio di te stesso e goderti quello che viene a prescindere dal risultato. Per smettere di piangere quando si è delusi è necessaria una riprogrammazione profonda della mente subconscia. Tutti i cambiamenti radicali infatti avvengono a livello subconscio. Quando modifichiamo le credenze subconscie, modifichiamo il nostro modo di interpretare la vita e viviamo meglio.

Smettere di piangere per la perdita di una persona cara

La maggior parte delle persone è triste e piange quando perde una persona cara. Molte persone non smettono per mesi di piangere e si rovinano la vita. Questo succede perchè ci hanno insegnato ad attaccarci al mondo fisico e a dare dei significati non positivi alla morte. In molte culture quando un caro passa all'altra vita si festeggia e si è felici per questa trasformazione. Se ti stai chiedendo come smettere di piangere dopo una lutto puoi provare a riprogrammare la tua mente subconscia per sentire ancora la presenza di chi manca. In questo modo impari a vivere la morte come la cosa più naturale e fisiologica del mondo.

Smettere di piangere per essere costruttivamente empatici

pianto prolungatoNoi possiamo identificarci nel disagio dell'altra persona. Questo si chiama empatia. Ma se quando siamo empatici elaboriamo la situazione che stiamo vivendo in maniera non sana cosa succede? Non siamo di aiuto ne agli altri ne a noi stessi. Puoi imparare ad essere empatico in maniera costruttiva se riprogrammi le tue credenze subconscie. Puoi stare vicino agli altri aiutandoli a trasformare le brutte sensazioni in modo costruttivo. In questo modo non ci sarebbe bisogno di domandarsi come smettere di piangere poichè il pianto non sarebbe disarmonico ma naturale.

Smettere di piangere per la felicità

Piangere per la felicità è una buona cosa, dirai tu e anche io lo dico. Ma se piangi continuamente rischi di non goderti il bello della vita, non credi? Qui stiamo parlando di riarmonizzare degli aspetti della tua vita che potrebbero essere eccessivi. Come si dice, il troppo storpia. Sarebbe bello piangere di felicità per un attimo e poi godersi pienamente il momento felice. Questo lo dico perchè a volte, sembra paradossale, viviamo dei momenti felici pensando per contrasto a momenti difficili che abbiamo vissuto. Questo può andare bene soltanto se ci aiuta a rimuovere certe tracce emotive che non ci permettono di vivere pienamente la felicità.

Molte persone non si chiedono come smettere di piangere perchè non riescono a piangere

C'è anche un problema esattamente opposto. Tante persone non si concedono di piangere perchè affibbiano dei significati negativi a questo processo. Ma piangere è un processo naturale e fisiologico. E allora cosa consigliamo a queste persone? La cosa migliore da fare con le emozioni è viverle pienamente e ascoltarle. Piangi per tutto il tempo che ti serve. Molte persone non si permettono di esprimere la tristezza perché sentono che se iniziano a piangere non si fermeranno mai. Questo non è vero. Come tutti i secchi, questo ha un fondo e se ti lasci andare lo troverai. Trova un innesco per la tua tristezza: i film commoventi lo fanno per la maggior parte delle persone.

Utilizza il pianto per trasformare i tuoi limiti

Una volta che ti sei attivato, mettiti a terra. Mettiti a quattro zampe, gomiti e ginocchia che ti sostengono. Abbassa la testa e lascia che le lacrime vengano. Muoviti un po' mentre piangi, è sufficiente un semplice movimento a dondolo. È molto importante che non ti blocchi. Potrebbe piacerti avere qualcuno con te durante questo esercizio, ma è imperativo scegliere qualcuno che ti permetta di piangere senza cercare di fermarti o farti sentire meglio. Possono mettere la mano sulla tua schiena, o mettersi sul pavimento accanto a te e dondolarsi con te. Piangi finché le lacrime non finiscono. Potrebbe volerci un po' di tempo, ma alla fine ti sentirai meglio. Trascorri cinque minuti respirando profondamente quando hai finito. Se associ al piangere dei significati negativi ti consiglio di riprogrammare la tua mente subconscia e trasformare questi limiti. Anche piangere è una libertà che puoi concederti. Questo aumenta le tue opportunità di vivere una vita più libera. Puoi riprogrammare la tua mente subconscia con le mie sessioni. Se vuoi saperne di più su come questo può aiutarti a trovare gioia, equilibrio e appagamento nella tua vita contattami. E' sufficiente un sms whattsapp. Quando troverò il tuo sms ti ricontatterò al più presto per supportarti in ogni tua esigenza. Troveremo un percorso fatto apposta per te. Oppure compila questo form: [wpforms id="1332"]

La dipendenza dallo shopping, nota anche come disturbo dell'acquisto compulsivo o shopping compulsivo, colpisce circa 18 milioni di adulti negli Stati Uniti. È descritta come la coazione a spendere soldi, indipendentemente dal bisogno o dai mezzi finanziari. Mentre molte persone amano fare shopping come regalo o come attività ricreativa, lo shopping compulsivo è un disturbo di salute mentale e può causare gravi conseguenze. E' molto importante che tu sia disposto a dedicare tempo e denaro se fosse necessario per eliminare definitivamente questo tuo problema. Questo è prioritario poichè non puoi neanche immaginare i danni che deriveranno da questa situazione se non la risolvi. Si tratta della tua vita e del tuo benessere ed è prioritario su tutto.

La dipendenza da shopping è considerata una malattia?

dipendenza da shopping L'American Psychiatric Association (APA) non riconosce ufficialmente la dipendenza dallo shopping come un disturbo distinto e un considerevole dibattito circonda la legittimità del disturbo. Le persone con questo disturbo possono essere dipendenti da un determinato prodotto, come vestiti o gioielli, o possono anche acquistare qualsiasi cosa, da cibo e prodotti di bellezza, a scorte o immobili. La persona con una dipendenza dallo shopping ottiene lo stesso piacere nel fare acquisti che qualcuno che abusa di droghe ottiene dall'uso. Una volta che il cervello associa lo shopping a questo piacere o sballo, la persona con una dipendenza dallo shopping proverà a ricrearlo ancora e ancora. Poco si sa di questa dipendenza. La ricerca Fonte attendibile è mista, con alcuni studi che dimostrano che le donne hanno maggiori probabilità di avere questa dipendenza rispetto agli uomini. Altre ricerche hanno dimostrato che uomini e donne hanno lo stesso rischio di sviluppare il disturbo. Alcuni studi dimostrano che l'età media di una persona con una dipendenza dallo shopping è di 30 anni. Altri studi dimostrano che accade tra i 18 ei 20 anni, quando le persone sono in grado di stabilire il proprio credito. Tuttavia, sono ancora necessarie ulteriori ricerche.

La strada più breve per eliminare il problema dello shopping compulsivo

dipendenza da shoppingSi tratta di riprogrammare la tua mente. Ora la tua mente associa il piacere allla dipendenza da shopping. Questo gesto sarà ricercato dalla tua macchina corpo-mente ogni volta che hai una frustrazione o provi un qualsiasi disagio. La mente subconscia è la depositaria di tutti i nostri programmi che governano i comportamenti automatici. Il nostro lavoro con le sessioni di ecologiadellecredenze.it sarà quello di "smontare" questo programma e ricostruirne un altro. Come è possibile tutto ciò? Possiamo smontare letteralmente il programma che sostiene la tua dipendenza da shopping per capire da quanti sottoprogrammi è composto. Andremo a riproggrammare ciascun sottoprogramma in modo da creare programmi comportamentali che lavorano per il tuo benessere. Soprattutto andremo a smontare quei programmi che ti inducono ogni volta che hai un qualsiasi disagio a risolverlo con lo shopping compulsivo. Il risultato sarà immediato.

Prenota la tua sessione ora! Mandami un sms whattsapp al 335/5297666 e chiedimi una sessione o chiarimenti su come possiamo risolvere il tuo problema con le mie sessioni

oppure compila questo form: [wpforms id="1332"]

Come capire che hai la dipendenza da shopping

dipendenza da shopping Qualcuno con una dipendenza da shopping può nascondere bene il suo problema, e talvolta gli unici che conoscono il loro problema sono quelli più vicini a loro. Le persone con un disturbo dell'acquisto compulsivo possono nascondere i loro acquisti o avere l'impressione di avere un sacco di soldi da spendere per lo shopping. Molti acquirenti compulsivi trasmettono un'immagine di ricchezza e successo, mentre in realtà sono profondamente indebitati. Se non sono in grado di smettere di fare acquisti o contraggono grandi debiti per la spesa possono creare grandi problemi finanziari. Una persona con una dipendenza dallo shopping può:
  • avere l'ossessione del fare acquisti su base giornaliera o settimanale;
  • fare acquisti per far fronte allo stress;
  • aprire carte di credito nuove senza pagare i saldi precedenti;
  • provare un'intensa euforia o eccitazione dopo aver effettuato gli acquisti;
  • acquistare cose non necessarie o acquistare articoli che non vengono utilizzati;
  • rubare o mentire per continuare a fare acquisti;
  • provare rimorso per gli acquisti, ma continua a fare acquisti;
  • non essere in grado di estinguere debiti o gestire denaro;
  • fallire nei tentativi di fermare lo shopping compulsivo.

Comprendere come funziona la mente inconscia può darti una mano a risolvere la dipendenza da shopping

La mente subconscia è la mente che forse non conosci ma che governa la tua vita. Ti consiglio di avvicinarti a questi concetti perchè trarrai beneficio dalla conoscenza più profonda di te stesso e forse risolverai per sempre il tuo problema di dipendenza da shopping. Ti consiglio un libro che oltre a farti conoscere la mente subconscia ti darà una mano a risolvere o migliorare il tuo problema di dipendenza da shopping grazie ad un metodo. Non acquistare questo libro se non sei motivato e non vuoi impegnarti almeno un minimo per risolvere il tuo problema della dipendenza da shopping.

Le tecniche a disposizione per superare lo shopping compulsivo e i loro limiti

acquisto compulsivo La dipendenza da shopping può essere difficile da gestire, poiché fare acquisti è una parte normale della vita di tutti i giorni. Tutti devono acquistare regolarmente cibo e cose come vestiti, prodotti personali e automobili di tanto in tanto. Ma semplicemente smettere di comprare non può curare la dipendenza dallo shopping. A seconda della gravità della dipendenza da shopping, l'acquirente compulsivo può creare dei problemi finanziari e relazionali e distruggere in poco tempo la sua vita.

Le possibili soluzioni per uscire da una dipendenza da shopping

dipendenza da shoppingNoi come i computer abbiamo un software che ci guida nella vita e decide come percepiamo ed elaboriamo gli stimoli esterni e come reagiamo ad essi. E' necessario riprogrammare questo software con le mie sessioni per eliminare i comportamenti automatici deleteri e sostituirli con altri che creano benessere e risultati positivi nella tua vita. Una persona con dipendenza dallo shopping potrebbe aver bisogno di iscriversi a un programma per le dipendenze: queste strategie possono essere molto efficaci ma richiedono tempo. Puoi ottenere dei risultati ma sono necessari mesi o anni per un piccolo cambiamento. Quando invece si lavora con la mente inconscia è tutto più veloce. Questo è dovuto alla velocità con cui processa i dati. Rispetto alla mente razionale che possiamo considerare un triciclo a pedali, la mente subconscia è una ferrari o un razzo a propulsione nucleare. Altri modi di risolvere la dipendenza dallo shopping sono:
  • la terapia comportamentale
  • la consulenza individuale.
Con queste tecniche la persona con una dipendenza dallo shopping deve sviluppare il controllo degli impulsi e anche imparare a identificare i trigger. Ma sono strategie che sfruttano la mente razionale, molti deboli rispetto a quelle che sfruttano il potere della mente inconscia. Il trattamento farmacologico può essere necessario per evitare comportamenti deleteri in caso di problematiche profonde ma non è la soluzione. [wpforms id="1332"]  

Se ti sei fermato a leggere questo articolo probabilmente sei frustrato e la tua frustrazione in qualche modo ti sta un pò preoccupando. Se anche solo minimamente ho detto qualcosa di vero rispetto alla frustrazione che stai provando in questo momento, ti raccomando di continuare a leggere queste righe che ho scritto per te. Forse capirai meglio la tua frustrazione e scoprirai che la frustrazione può diventare per te una risorsa che ti permette di dare una svolta positiva alla tua vita. Scoprirai l'utilità della frustrazione solo dopo aver capito come puoi utilizzarla a tuo favore.

Cos'è la frustrazione?

Le frustrazioni sono una risposta emotiva allo stress. È un sentimento comune che tutti sperimentiamo almeno una volta nella nostra vita. Alcune persone sperimentano la frustrazione a breve termine, come una lunga attesa al supermercato, ma per altri la frustrazione può essere a lungo termine. Il fattore di stress può variare a seconda dell'individuo, ma alcuni fattori di stress comuni che portano alla frustrazione sono:
  • Stress sul lavoro;
  • Perseguire un obiettivo che non puoi raggiungere;
  • Cercare di risolvere un problema e non trovare una soluzione
La definizione di frustrazione è la sensazione di irritabilità o rabbia a causa dell'incapacità di ottenere qualcosa. Essere in un costante stato di frustrazione può portare a molti problemi nella tua vita. Se continui a perseguire un obiettivo senza alcun risultato, la frustrazione che provi può portare ad altre emozioni che influenzano il tuo benessere e la tua salute mentale, come:
  • Perdita di fiducia;
  • Fatica;
  • Rabbia;
  • Comportamento aggressivo;
  • Irritabilità;
  • Depressione

Aaaaaaalllt! Prima di continuare con l'articolo scopri e afferra subito il Metodo che ti permette di trasformare le frustrazioni nel tuo miglior motore...

Tipi di frustrazione

delusioneLa frustrazione può provenire da fonti interne o esterne. Una parte utile per risolvere le frustrazioni quotidiane è riconoscere se la tua frustrazione è interna o esterna.

Frustrazione interna

Ciò significa che sei frustrato per qualcosa che hai creato ma non ti piace. Un esempio può essere rappresentato dal fatto che non sei soddisfatto del modo in cui hai reagito in una situazione.

Frustrazione esterna

Con la frustrazione esterna, il fattore di stress, o la cosa che sta causando la tua frustrazione, è fuori di te. Ciò può essere rappresentato da cose come perdere tempo nel traffico o ostacoli che ti mettono in difficoltà oppure qualcosa che vuoi ottenere ma non ci riesci.

Esaminare la situazione per determinare da dove proviene la causa della frustrazione può essere un utile primo passo per risolvere il tuo dilemma.

Segni di frustrazione

La frustrazione può manifestarsi in molti modi diversi. Ci sono molti modi per individuare qualcuno che è frustrato. Le persone frustrate di solito diventano irritabili e stressate. Alcune delle tipiche risposte di frustrazione sono:
  • Perdere la pazienza;
  • Movimento corporeo incessante, come battere costantemente le dita e sospirare perpetuo;
  • Rinunciare, partire;
  • Sensazione di tristezza o ansia;
  • Mancanza di fiducia in se stessi;
  • Difficoltà a dormire;
  • Passando alla droga e all'alcol;
  • Maltrattamenti fisici, fame o abitudini alimentari irregolari
La frustrazione a lungo termine può essere dura per il corpo. I sintomi di frustrazione a lungo termine possono manifestarsi in modi diversi. Può influenzare tutti gli aspetti della tua vita, anche i tuoi schemi di sonno.

Una frustrazione eccessiva può portare a incubi

frustrazioneGli studi dimostrano che la frustrazione a lungo termine nella tua vita quotidiana può portare ad incubi. Questo può accadere se la frustrazione ti fa sentire incompetente. Se le tue esigenze di appagamento nella tua vita quotidiana non vengono soddisfatte, ciò può anche provocare scarso sonno e incubi. Se vuoi risolvere rapidamente il tuo disagio ti consiglio di prenotare una sessione con me: [wpforms id="1332"]

La relazione tra frustrazione e aggressività

Le persone che sperimentano grandi quantità di frustrazione nella loro vita possono anche essere inclini a mostrare un comportamento aggressivo. Questa frustrazione potrebbe derivare da una varietà di fattori, da problemi personali a questioni sociali. La frustrazione può anche portare a discorsi interiori negativi che inducono una spirale negativa di pensiero, portando a comportamenti più aggressivi. Una mentalità frustrata può portare a pensieri negativi in ​​altri aspetti della vita quotidiana, come la guida. Essere frustrati durante la guida può portare a decisioni aggressive sulla strada, mettendo in pericolo te stesso e gli altri. Trattare con la frustrazione

Agire costruttivamente quando ti senti frustrato

Quando si affronta la frustrazione, è importante arrivare alla radice del problema. Questi sentimenti non andranno via da soli, quindi devi capire cosa li sta causando. In questo le mie sessioni ti possono aiutare moltissimo perchè partendo dalla frustrazione che stai provando possiamo esplorare le reazioni inconsci che sono alla base dei disagi che provi. Questi programmi inconsci che agiscono automaticamente in te possono essere stati generati da pensieri che ti hanno inculcato e tu hai accettato senza rendertene conto oppure traumi passati che hanno generato in te delle convinzioni che ti guidano nella vita. Quasi sempre questi programmi inconsci sono i più grandi ostacoli al raggiungimento del successo e della pace nella tua vita. Con le sessioni noi possiamo trasformare questi programmi inconsci in altri che fanno brillare il tuo potenziale e ti sostengono nel tuo percorso di vita.

Quando ti senti frustrato puoi approfittarne per conoscere meglio te stesso

frustrazionePuoi iniziare seguendo questi passaggi per determinare la causa della tua frustrazione: Parla con qualcuno di cui ti fidi dei tuoi sentimenti. Parlare ad alta voce può aiutarti a capire quello che senti, invece di tenerlo dentro. Inizia a scrivere nel diario. Scrivere i tuoi sentimenti e le tue esperienze può aiutarti ad acquisire prospettiva e ad alleviare la frustrazione. È anche uno strumento utile quando vuoi guardare indietro e vedere quanto lontano sei arrivato. Trova un modo alternativo per raggiungere il tuo obiettivo o ristrutturare il tuo piano. Riconosci cosa puoi cambiare e cosa no. Accettare la situazione può alleviare i sentimenti di frustrazione quando ti rendi conto di non avere il controllo su quello che è successo. L'esercizio produce endorfine, facendoti sentire realizzato e alleviando lo stress. Riconoscere i sentimenti di frustrazione è il primo passo per superarli. Se continui ad avere problemi di frustrazione e rabbia, parla con un professionista o valuta la possibilità di unirti a un gruppo di supporto.

Come puoi utilizzare la frustrazione per migliorare la tua vita

Le emozioni giocano un ruolo cruciale nella nostra vita perché hanno funzioni importanti. Nonostante alcuni pareri discordanti tra gli scienziati affettivi, tutti condividono un principio centrale: il ruolo adattativo delle emozioni. Tuttavia, quando si tratta di emozioni e salute fisica, una revisione della letteratura potrebbe facilmente portare a concludere che le emozioni possono essere adattive nella maggior parte delle aree, ma sono dannose per il benessere fisico. Questo articolo cerca di conciliare questa apparente contraddizione proponendo che le emozioni, tra cui rabbia, paura e angoscia, promuovono la salute. Il modello proposto dall'autore è essenzialmente un modello di sistema: le emozioni svolgono un importante ruolo regolatore nella salute e, quando operano entro un certo intervallo, promuovono il funzionamento generale. Quando operano al di fuori di questo intervallo, portano alla disregolazione e alla malattia. [wpforms id="1332"]

Come puoi comportarti in maniera costruttiva quando ti senti frustrato?

frustrazioneLe emozioni che noi solitamente chiamiamo "negative" sono dei segnalatori di disagi interni. Questi disagi interni sono dei conflitti tra mente conscia e inconscia. Possono essere interpretati come stress che non fanno lavorare i due emisferi cerebrali in maniera costruttiva. Con le mie sessioni possiamo partire dalla frustrazione come da altre emozioni negative per andare a cercare quelle credenze o quei traumi che ti bloccano nella vita e ti generano stress. In questo modo diamo la possibilità al tuo potenziale di esprimersi pienamente ed illimitatamente. Il risultato è di una bellezza indescrivibile perchè:
  • tutte le cose che agli altri sembrano difficile a te vengono facili;
  • raggiungi risultati che prima credevi impossibili con facilità e minimo sforzo;
  • comprendi che la vita è un percorso straordinario che ci permette di migliorare continuamente;
  • affronti ogni sfida della vita con ferma fiducia e sicurezza;
  • sei grato di quello che hai e questo equivale a stare bene emozionalmente, mentalmente, spiritualmente e fisicamente;
  • il tuo corpo esprimerà questi cambiamenti diventando più forte, più sano e più bello.

Individua esattamente cosa ti rende frustrato

Cos'è che ti rende frustrato? Chiedere questo può aiutarti a capire e sfruttare le tue frustrazioni e permette di renderle creative. A volte è facile sentirsi abbattuti e sopraffatti senza sapere perché. Fare quel passo in più per scoprire cosa è frustrante nel tuo processo può aiutarti ad affrontare e guardare le cose da una nuova prospettiva.

Cerca di individuare in maniera specifica la causa della tua frustrazione. Supponiamo che scrivi canzioni e che scrivere canzoni vada a gonfie vele per te finché non arrivi ai testi. Se sai che scrivere testi ti dà problemi, allora è su questo che dovresti concentrarti maggiormente. Leggi libri, guarda tutorial, sperimenta. Scopri i grandi parolieri che scrivono canzoni e individua ciò che li rende speciali. Individuare in modo specifico la causa delle tue frustrazioni ti può dare uno spunto per migliorare nella vita o per trovare nuove soluzioni.

Lascia andare le aspettative

Il prossimo suggerimento è complicato ma estremamente utile. Tutta quella frustrazione che senti è quasi certamente collegata a una serie di aspettative che ti sei dato. Cose come cercare di avere successo o impegnarti in tutti i modi per trovare un riconoscimento dagli altri può essere generare in te un senso di soffocamento. Se puoi, esci dalle tue aspettative per un secondo. Riconosci che per quanto possa essere irritante la frustrazione, c'è sicuramente energia in essa. Il problema è che quell'energia viene sprecata per cercare di concentrare i tuoi sforzi in idee che aderiscono strettamente ai tuoi standard o agli standard degli altri. Abbassando i tuoi standard e semplicemente facendo quello che fai per il gusto di farlo, avrai le migliori possibilità di fare qualcosa di buono senza odiarti nel processo.

Accogli e ascolta l'energia delle frustrazioni

A volte non è possibile aggirare il fatto che ci sentiamo frustrati per una buona ragione. Vogliamo che accada qualcosa e quando non funziona come vogliamo, rimaniamo delusi. Piuttosto che lottare o negoziare con la nostra frustrazione, a volte la migliore linea d'azione è ascoltarla. Se hai provato di tutto per cercare di avere successo in un certo modo e niente funziona, è tempo di abbandonare completamente il tuo processo e ricominciare da capo. Potrebbe sembrare strano, ma in questo modo il malcontento creativo può essere di enorme aiuto per ammettere che c'è un problema e ricominciare da capo. La frustrazione è il nostro migliore alleato se la strada che ci ostiniamo a percorrere non ci da nessun risultato e noi non ce ne rendiamo conto.

Come prenotare una sessione

Se hai capito che le frustrazioni che vivi possono essere la tua migliore opportunità per evolvere nella tua vita puoi prenotare una sessione con me. Non ti preoccupare se hai difficoltà a raggiungere fisicamente il mio studio poichè le sessioni a distanza hanno la stessa identica efficacia delle sessioni in presenza. Mandami un sms al 335/5297666 con il testo: "Ciao Michele vorrei sapere di più sulle sessioni". Sarà io a contattarti in giornata per mettere a punto un programma di lavoro specifico e personalizzato.  

Perchè provare una delle mie Sessioni:

Scarica le risorse GRATUITE che ti metto a disposizione