Tag: tic nervosi bambini


I tic nervosi adulti sono movimenti o vocalizzazioni improvvisi e non ritmici rapidi. Questi tic possono essere di varia natura semplici (rapidi, insignificanti) o complessi (propositivi, orchestrati). I tic nervosi adulti sono relativamente comuni tra i giovani in età scolare per brevi periodi di tempo. Spesso però non continuano oltre i sei mesi. Un Disturbo da Tic cronico o persistente (PTD) è caratterizzato dalla presenza di uno o più tic motori singoli o multipli o vocale, ma non entrambi. Questi tic persistono per più di un anno; con una diagnosi del Disturbo di Tourette che viene conferita quando sono presenti tic motori e/o fonici per più di un anno. Disturbi da tic persistenti e disturbo di Tourette (collettivamente denominati PTD d'ora in poi) colpiscono circa lo 0,4-1,6% dei giovani. Per i giovani con PTD, i sintomi in genere insorgono intorno ai sei anni e mostrano un decorso fluttuante. Questo vuol dire che ci possono essere picchi di gravità dei sintomi che si stabilizzano per un periodo di settimane. Per la maggior parte dei giovani, i tic raggiungono la loro massima gravità nell'adolescenza aumentando di numero, tipo e frequenza. In molti casi però diminuiscono nella prima età adulta.

I sintomi  più comuni dei tic nervosi adulti

tic nervosi adulti I sintomi del tic mostrano una differenza minima tra giovani e adulti con PTD. I più comuni e fastidiosi sono:
  • battito di ciglia;
  • strappi alla testa;
  • fiuto;
  • schiarimento della gola;
  • altri complessi tic motori.

Disturbi psichiatrici che possono essere correlati ai tic nervosi adulti

Oltre ai tic, gli individui con PTD presentano in genere disturbi psichiatrici concomitanti come:
  • disturbi d'ansia;
  • disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD);
  • disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)];
  • distrubi dell'umore e problemi comportamentali;
  • comportamenti distruttivi;
  • attacchi di rabbia;
  • pensieri e/o comportamenti suicidi e difficoltà sociali;
  • vittimizzazione tra pari;
  • deficit sociali;
  • basso concetto di sé.
Tic e problemi concomitanti possono causare a soggetti con PTD una significativa compromissione  e una scarsa qualità della vita. Pertanto, sono necessari trattamenti efficaci per le persone con PTD per gestire in modo efficiente i loro tic e i sintomi che si verificano contemporaneamente.

Se non hai ottenuto risultati con i metodi classici forse puoi valutare una delle mie sessioni

Efficacia e limiti dei farmaci psicotropi nel trattamento dei tic nervosi adulti

Storicamente, la gravità dei sintomi del tic è stata gestita usando farmaci psicotropi, come agenti antipsicotici e/o agonisti alfa-2. Una meta-analisi di cinque studi randomizzati controllati (RCT) di farmaci antipsicotici ha identificato una riduzione significativa ma moderata della gravità del tic rispetto al placebo [dimensione dell'effetto = 0,58], senza differenze significative tra i tipi di farmaci. Inoltre, una meta-analisi di sei RCT di farmaci agonisti alfa-2 ha identificato una statisticamente significativa sebbene  piccola riduzione della gravità del tic rispetto al placebo (dimensione dell'effetto = 0,31) che era moderata quando limitata agli RCT in cui gli individui avevano sia PTD che ADHD (dimensione dell'effetto = 0,68).

Efficacia delle terapie farmacologiche e sicurezza: un bilancio da valutare attentamente

Nonostante la loro efficacia, questi farmaci sono spesso accompagnati da effetti collaterali che possono limitare l'uso a lungo termine. Inoltre, mentre la gestione dei farmaci riduce significativamente la gravità del tic, alcuni tic fastidiosi possono rimanere. Pertanto, le persone con PTD devono confrontarsi e far fronte ai tic anche quando ricevono una farmacoterapia basata sull'evidenza.

Soluzioni alternative o da integrare alla farmacoterapia

tic nervosi adulti Oltre alla farmacoterapia, la terapia comportamentale sembra aver dimostrato il successo nel ridurre la gravità del tic per gli individui con PTD negli studi randomizzati e può servire come intervento autonomo o strategia di aumento dell'efficacia farmacoterapia esistente. In effetti, le organizzazioni professionali hanno raccomandato la terapia comportamentale come intervento di prima linea per i giovani con PTD che hanno una gravità del tic da lieve a moderata (ci sono tuttavia altre strategie che sono considerate inutili dalla "scienza classica" ma che forse potresti valutare). Questo articolo ti vuole far conoscere delle strategie diverse per superare i tic nervosi adulti in modo da fornirti una ulteriore opportunità di scelta basata sul tuo libero arbitrio.

Se non hai ottenuto risultati con i metodi classici forse puoi valutare una delle mie sessioni

Cos'è il disturbo transitorio da tic nervoso adulti

Il disturbo da tic transitorio, ora noto come disturbo da tic provvisorio, è una condizione che coinvolge tic fisici e verbali. Il Manuale diagnostico e statistico, 5a edizione (DSM-5) ha ribattezzato questo disturbo nel 2013. Un tic è un movimento o un suono brusco e incontrollabile che si discosta dai gesti normali di una persona. Ad esempio, una persona con tic può sbattere le palpebre rapidamente e ripetutamente, anche se nulla è irritante per gli occhi.

La soggettività dei tic nervosi adulti

Ogni persona sperimenta i tic in modo diverso. Possono soffrire di movimenti o rumori incontrollati. I tic sono comuni nei bambini e possono durare meno di un anno. Un bambino con disturbo transitorio da tic ha notevoli tic fisici o vocali. L'American Academy of Child and Adolescent Psychiatry afferma che i tic colpiscono fino al 10% dei bambini durante i primi anni di scuola. Il disturbo da tic più notevole è la sindrome di Tourette, in cui i tic sia fisici che verbali si verificano nello stesso individuo, spesso allo stesso tempo. Anche il disturbo da tic transitorio coinvolge entrambi i tipi di tic, ma spesso si verificano individualmente.

Quali sono le cause del disturbo transitorio da tic nervoso adulti

Non è nota la causa del disturbo transitorio da tic. Come la sindrome di Tourette e altri disturbi da tic, una combinazione di fattori la influenza. Alcune ricerche indicano che i disturbi da tic possono essere ereditati. Una mutazione genetica può causare la sindrome di Tourette in rari casi. Anomalie nel cervello possono anche essere responsabili di disturbi da tic. Tali anomalie sono la causa di altre condizioni mentali, come la depressione e il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Alcune ricerche suggeriscono che il disturbo transitorio da tic potrebbe essere collegato ai neurotrasmettitori. I neurotrasmettitori sono le sostanze chimiche nel cervello che trasmettono i segnali nervosi alle cellule. Tuttavia, nessuno studio offre una prova completa del ruolo dei neurotrasmettitori. I farmaci per il trattamento del disturbo transitorio da tic alterano i livelli di neurotrasmettitori. Secondo la mia estesa esperienza di facilitatore ma premetto che non sono un medico i tic nervosi adulti seguono altre regole che puoi approfondire qui.

Quali sono i sintomi del disturbo transitorio da tic?

tic nervosi adulti I disturbi da tic comprendono la sindrome di Tourette, il disturbo cronico motorio o vocale, e il disturbo da tic transitorio. Il medico può diagnosticare il disturbo da tic come non specifico se i sintomi non rientrano esattamente in una di quelle categorie. I tic sono spesso confusi con il comportamento nervoso. Si intensificano durante i periodi di stress e non si verificano durante il sonno. I tic nervosi adulto si verificano ripetutamente, ma di solito non hanno un ritmo. Le persone con tic possono alzare in modo incontrollato le sopracciglia, scrollare le spalle, svasare le narici o stringere i pugni. Questi sono tic fisici. A volte un tic può farti schiarire ripetutamente la gola, fare clic sulla lingua o emettere un certo rumore, come un grugnito o un lamento.

Se non hai ottenuto risultati con i metodi classici forse puoi valutare una delle mie sessioni

Come viene diagnosticato il disturbo da tic transitorio?

Non esiste un test infallibile per diagnosticare il disturbo da tic transitorio e altri disturbi da tic. Sono difficili da diagnosticare, poiché i tic sono talvolta associati ad altre condizioni. Ad esempio, le allergie potrebbero essere la causa di un ripetuto fiuto o contrazioni del naso. Se hai tic, il medico inizierà la valutazione medica eseguendo un esame fisico (in particolare un esame neurologico) e completando la storia medica. Ciò contribuirà a escludere una condizione medica di base come causa dei sintomi. Il medico potrebbe aver bisogno di ordinare altri test, come scansioni della TC del cervello e esami del sangue, per determinare se i tic sono un sintomo di qualcosa di più serio, come la malattia di Huntington.

Condizioni necessarie per diagnostica un tic nervosi adulti

È necessario soddisfare tutte le seguenti condizioni per ricevere una diagnosi transitoria di disturbo da tic:
  • Devi avere uno o più tic motori (come sbattere le palpebre o scrollare le spalle) o tic vocali (come canticchiare, schiarirti la gola o urlare una parola o una frase).
  • I tic devono verificarsi per meno di 12 mesi consecutivi.
  • I tic devono iniziare prima dei 18 anni.
  • I sintomi non devono essere il risultato di farmaci o droghe o di altre condizioni mediche come la malattia di Huntington o l'encefalite post-virale.
  • Non devi avere la sindrome di Tourette o qualsiasi altro disturbo cronico motorio o tic vocale.

Come viene trattato il disturbo transitorio da tic?

tic nervosi adulti Il disturbo transitorio da tic nervosi adulti e nei bambini spesso scompare senza trattamento. È importante che i familiari e gli insegnanti non attirino l'attenzione sui tic. Ciò può rendere il bambino più autocosciente e aggravare i sintomi. Una combinazione di terapia e farmaci può aiutare in situazioni in cui i tic influenzano il lavoro o la scuola. Poiché lo stress può peggiorare o rendere più frequente il tic, le tecniche per controllare e gestire lo stress sono importanti.

Limiti della terapia comportamentale cognitiva

La terapia comportamentale cognitiva è anche un modo utile per trattare i disturbi da tic. Durante queste sessioni, una persona impara a evitare azioni autodistruttive controllando le proprie emozioni, comportamenti e pensieri. Queste sono strategie che coinvolgono solo la mente inconscia e qui scoprirai perchè queste strategie hanno i loro limiti. I farmaci non possono curare completamente i disturbi da tic, ma possono ridurre i sintomi per alcune persone. Il medico può prescrivere un farmaco che riduce la dopamina nel cervello, come aloperidolo (Haldol) o pimozide (Orap). La dopamina è un neurotrasmettitore che può influenzare i tic. Il medico potrebbe anche trattare il disturbo da tic con antidepressivi. Questi farmaci aiutano a trattare i sintomi di ansia, tristezza o disturbo ossessivo-compulsivo e possono aiutare con le complicanze del disturbo transitorio da tic ma bisogna tenere conto che hanno molti effetti collaterali.

Se non hai ottenuto risultati con i metodi classici forse puoi valutare una delle mie sessioni

Qual è la prospettiva a lungo termine?

Vivere con un disturbo transitorio da tic a volte può essere frustrante. Tuttavia, la condizione è gestibile con un trattamento adeguato. Cerca di mantenere lo stress a livelli ragionevoli per aiutare a ridurre i sintomi. Terapia e farmaci possono aiutare ad alleviare i sintomi in alcuni casi. I genitori di bambini con disturbo da tic transitorio svolgono un ruolo importante nel fornire supporto emotivo e nell'assicurare che l'educazione del loro bambino non soffra. In genere, i tic scompaiono dopo alcuni mesi.

Posso sperimentare un trattamento anche se non è validato dal mondo scientifico?

Fonti scientifiche autorevoli sembrano indicare che i bambini che soffrono di tic che non ne hanno avuti nessuno più di un anno fa hanno prospettive favorevoli. Tuttavia, questi bambini hanno solo circa una probabilità su tre di rimanere completamente liberi dai tic nei prossimi 5-10 anni. I genitori dovrebbero tenere d'occhio il cambiamento dei sintomi a prescindere. In alcuni casi, il disturbo transitorio da tic può svilupparsi in una condizione più grave, come la sindrome di Tourette. Ci sono tecniche di riequilibrio emozionale che sono considerate una bufala nel trattamento dei tic nervosi adulti . Quello che penso io è che tu sei libero di fare una prova anche con questi metodi soprattutto se non ha funzionato niente.

Modello di trattamento comportamentale

tic nervosi adulti In tutti i casi e qualsiasi sia il tipo di tic, la scienza ha rilevato che sia i segnali esterni che quelli interni possano servire da antecedenti che influenzano i sintomi del tic. Per questo è importante identificare la matrice inconscia che sostiene questo disturbo. Questa strada può essere la via decisiva che ti permetterà di liberarti una volta per tutte dal tuo problema di tic nervosi adulti. Questi stimoli esterni possono includere attività specifiche (ad esempio, praticare sport, strumenti musicali, fare scartoffie) e situazioni ambientali/situazionali (ad esempio, tornare a casa, presenza di membri della famiglia specifici). Sono importanti anche gli stimoli interni quali includono comunemente impulsi premonitori e/o stati d'animo interni (ad es. ansia). Gli individui con PTD sperimentano conseguenze corrispondenti associate a fattori esterni e interni che possono successivamente rafforzare i sintomi del tic. Ad esempio, un impulso premonitore è una sensazione interna che gli individui descrivono come un "impulso" avverso "sentimento" che spesso precede un tic. Anche questo è un programma inconscio che può essere trasformato in un altro programma utile per il soggetto che soffre di tic nervosi adulti. Gli individui con PTD riportano che le prestazioni del tic e/o dei tic multipli alleviano l'impulso premonitorio. Di conseguenza, il tic si rinforza negativamente perché produce una riduzione della sensazione avversa dell'impulso premonitore. La situazione ideale invece è cambiare la percezione dell'impulso premonitore e la reazione istintiva automatica avversa. Questo lo puoi ottenere con le sessioni di ecologiadellecredenze.

Se non hai ottenuto risultati con i metodi classici forse puoi valutare una delle mie sessioni


tic nervosiI tic nervosi sono imbarazzanti e impediscono di vivere una vita normale. Sarebbe bello superare facilmente i tic nervosi ma ti sembra impossibile perché hai provato di tutto, vero?

Ti sorprenderai a conoscere questa nuova metodica che ha dimostrato di essere efficace sui tic nervosi.

Se stai leggendo questo articolo forse soffri di comportamenti incontrollati e ti stai chiedendo da un po come eliminare definitivamente i tic nervosi.

È capitato un po' a tutti di vedere qualcuno che soffre di tic nervosi. L'individuo è letteralmente un manichino governato da una energia misteriosa che non riesce a controllare con la volontà. Il più delle volte vedendo queste persone non riusciamo a trattenere una risata. Questo perché il comportamento che si genera è di solito molto buffo.

In realtà non c'è niente da ridere. Prova a immaginare come può sentirsi una persona che soffre di tic nervosi e non può dominare questi movimenti improvvisi e incontrollati.

Classificazione dei tic nervosi

I tic nervosi si possono dividere in due grandi categorie quelli non gravi e quelli gravi.

I tic nervosi non gravi possiamo dire che sono delle abitudini o modi di fare reiterati che saltano all'occhio ma che non sono così visibili e possono passare inosservati. Gli altri tic che quelli più gravi sono dei movimenti improvvisi e incontrollabili da parte del soggetto che ne è affetto. A volte chi balbetta condisce la balbuzie con dei tic e allora c'è da ridere per chi li guarda.

Proviamo assieme ad eliminare definitivamente il tuo tic?

[wpforms id="1476"]

I tic che implicano espressioni verbali o corporei incontrollate e improvvise sono i più fastidiosi e quelli che generano più problemi e  più imbarazzo al soggetto che ne è affetto. Comunque sia i tic come vedremo fra poco sono da ascrivere a dei segnali che il corpo manda in risposta a uno stimolo esterno che non viene integrato ed elaborato in maniera ecologica.

Noi non ne siamo consapevoli ma a volte stimoli esterni a cui noi non diamo particolare importanza in qualche modo innescano una risposta subconscia automatica che attiva un programma comportamentale.

Come tutte le risposte automatiche governate dal subconscio non sono controllabili dalla nostra volontà e nel caso dei tic nervosi possono generare un notevole imbarazzo soprattutto se portano alla creazione di una mimica facciale o comportamentale ridicola a vedersi.

Se desideri conoscere uno strumento rivoluzionario che ti aiuta a stare meglio

Leggi il mio nuovo libro “Il Metodo Gulp – Come connettersi con la Vita”

I tipi di Tic Nervosi

tic nervosiI tic nervosi possono essere motori quando ripetiamo dei movimenti, vocali quando ripetiamo parole, comportamentale quando non riusciamo a controllare alcuni gesti e la mimica facciale.

In campo medico scientifico con la denominazione tic si intendono tutti quei movimenti stereotipati senza uno scopo preciso che l'individuo compie senza averne il controllo. Se si prova a controllarli possono scaturire contrazioni violente come reazione al tentativo di contenimento del tic.

Non c'è una causa precisa alla base del tic secondo la medicina ufficiale e di solito quando la medicina ufficiale non ha risposte la questione ricade nel gruppo dei disturbi psicosomatici. Questo è un grosso calderone di impotenza per gli operatori del benessere che non allargano un pò la mente e cercano modi diversi di vedere ed interpretare il tic nervoso.

Molto spesso poi il paziente davanti al medico allo specialista non manifesta il tic e quindi per il medico molto spesso è difficile fare una diagnosi precisa.

Quando si accentuano i tic nervosi?

I tic nervosi si possono accentuare durante periodi di stress sia di tipo mentale o di tipo fisico: per esempio il giorno prima di partire per un lungo viaggio, le ore che precedono un importante esame universitario.

Il tic nervoso però non si manifesta nei momenti di forte stress ma nei momenti di rilassamento dopo lo stress: è come se durante il periodo di stress si caricasse una molla che libera tutta la sua violenza nella fase successiva di rilassamento.

Una volta infatti che lo stress è stato accumulato nel nostro corpo ecco che il tic si manifesta più intensamente. Proprio nei momenti di relax come ad esempio quando leggiamo un libro o quando beviamo qualcosa al bar in compagnia di un amico il tic arriva.

Le forme più frequenti di tic sono quelle che colpiscono i muscoli delle espressioni facciali e i tic degli occhi. Ma perché si manifestano i tic agli occhi?

Quali sono le possibile cause dei tic nervosi?

tic nervosiIntanto stai tranquillo perché i tic non sono una malattia, ma un espressione di un alterazione del corpo che interpreta degli stimoli ambientali in maniera non fisiologica.

Come già detto precedentemente lo stress fisico e psicologico assieme al nervosismo dovuto al iperattività è molto spesso la causa del tic nervoso. Tra le ragioni più comuni troviamo quelle dovute alla stanchezza accumulata, ad un disagio interiore, al consumo eccessivo di bevande eccitanti tipo il caffè o la coca-cola, al fumo eccessivo e all'abuso e/o alla astinenza da farmaci e sostanze stupefacenti come la cocaina e l'eroina.

Altre cause meno frequenti sono i disturbi psicosomatici, i disturbi neurologici funzionali del sistema nervoso centrale come per esempio le fibromialgie. Alcune malattie genetiche sono alla base di alcuni tic nervosi.

Cosa dice la medicina dei tic nervosi?

Negli ultimi anni la ricerca medica ha favorito lo sviluppo della teoria secondo la quale l'aiuto psicologico di fronte a questi tipi di problemi possa essere più efficace della medicina. Infatti gli effetti collaterali di tanti farmaci che sono utilizzati per trattari i tic nervosi sono spropositati rispetto alla efficacia clinica.

Inoltre recenti studi hanno confermato che in alcuni casi erano i farmaci stessi, magari somministrati per altri tipi di patologie, la causa del tic stesso.

Il trattamento farmacologico dei tic nervosi

tic nervosiI farmaci che vengono prescritti più comunemente per trattare i tic nervosi sono:

    • il metilfenidato
    • i neurolettici
    • le benzodiazepine
    • la tetrabenazina
  • la tossina botulinica
In questo caso però va detto che la strategia terapeutica mira ad inibire una reazione del corpo senza preoccuparsi di interpretarla, il che è un errore perché il corpo che manifesta un tic sta cercando di comunicarci qualcosa e vuole che noi lo ascoltiamo altrimenti tenderà ad alzare alla voce manifestando tic ancora più forti. Ed è qui che entra in gioco la metodica Psych-K® e le sessioni di Ecologia delle Credenze®.

Durante le sessioni infatti attraverso il test muscolare andiamo a dialogare con il superconscio.

Questa supercoscienza che sa tutto di noi ci svelerà la causa o l'insieme di cause che sono alla base del tic.

L'interpretazione dei tic nervosi secondo la biologia delle credenze

tic nervosiSecondo la biologia delle credenze il nostro subconscio che controlla tutta la nostra salute è una scatola nera che contiene tanti programmi eseguibili che possono partire in risposta a stimoli esterni.

Se per errore uno o più di questi programmi sono alterati o inappropriati possono innescare dei comportamenti che sono fuori contesto. Certi comportamenti mettono addirittura in difficoltà il soggetto.

Il nostro lavoro per i tic nervosi con la metodica Psych-K®

Il nostro lavoro consiste nell'andare a "craccare" tutti i programmi non ecologici che stanno sostenendo il tic nervoso e a sostituirli con programmi ecologici.

In certi casi alla base del tic nervoso c'è un trauma. Allora andremo ad eliminare la memoria di questo trauma e lo trasformeremo in quello che vuoi tu.

.Così il trauma viene annullato, viene annullato in particolare l'effetto nocivo del trauma che viene trasformato in qualcosa che ci è di aiuto. Possiamo trasformarlo per esempio serenità o pace.

I bilanciamenti di Psych-K® riescono ad eliminare definitivamente i tic nervosi?

I bilanciamenti di Psych-K® sfruttano l'integrazione emisferica ossia sfruttano la collaborazione da parte dei due emisferi cerebrali. In questo viene realizzato in pochi minuti un cambiamento che può richiedere normalmente degli anni o non avvenire mai.

Dopo ogni bilanciamento andremo a verificare che il processo è completo. In questo caso il processo è stato eseguito correttamente. Dopodiché andremo a verificare se c'è ancora il tic nervoso interpellando come al solito il superconscio.

Se tic c'è, vuol dire che ci sono altri messaggi da ricevere e credenze su cui lavorare.

Alla fine di ogni bilanciamento noi verificheremo la presenza del tic. Se questo non c'è più vuol dire che il nostro lavoro è completo.

Il tic scompare perché sono state trasformate tutte le credenze anti-ecologiche che lo sostenevano e che generavano uno stallo del sistema.

Adesso il sistema lavora in armonia e in maniera ecologica. Sarai più sereno più in pace e soprattutto il tic sarà scomparso.

Prenota subito la prima sessione e proviamo a far sparire questo tic:

[wpforms id="1476"]

Consiglio: interessato ad avere un metodo semplice ed efficace per accendere il tuo potere? Dai una occhiata a questo metodo...

Perchè provare una delle mie Sessioni:

Scarica le risorse GRATUITE che ti metto a disposizione