Reflusso da Stress: come riconoscerlo e come liberarsene per sempre


https://ecologiadellecredenze.it/reflusso-da-stress/

Se stai leggendo questo articolo forse soffri di reflusso da stress. Forse arrivi da una lunga trafila di esami dal gastroenterologo dopo essere passato dal medico di base e aver preso per un po’ di tempo Un inibitore di pompa. Il reflusso da stress è molto diffuso e di solito colpisce persone che non riescono a trovare un equilibrio interiore. Queste persone somatizzano la rabbia, il senso di colpa, il senso di inadeguatezza o altre mille emozioni distruttive nel corpo attraverso varie sindromi. Una delle più diffuse di queste sindromi è il reflusso da stress.

Cos’è l’asse PNEI e cosa centra con il reflusso da stress?

reflusso da stressMagari sei anche una persona che non sopporta molto i farmaci. I farmaci non devono essere demonizzati ma nel reflusso da stress senza una gastrite o senza la presenza di Helicobacter pylori si può fare molto se si riesce a trovare la causa di questa disarmonia dell’asse PNEI. E’ l’asse che collega ti i sistemi psichico neurologico endocrinologico e  immunitario. Infatti questi sistemi sono fortemente interconnessi e si condizionano a vicenda e possono essere dirottati dallo stress. Una disarmonia dell’asse PNEI può condizionare la salute di vari sistemi. Ciò succede perché l’asse PNEI è profondamente collegato a tutti gli organi e a tutti gli apparati. L’asse pnei infatti condiziona l’equilibrio e la salute di tutti gli organi e di tutti gli apparati del corpo.

Che collegamento c’è tra le mie emozioni e il reflusso da stress?

A livello embriologico il cervello è fortemente collegato con l’intestino e lo stomaco.

Questo vuol dire che il sistema digerente ha preso origine dallo stesso foglietto embrionale che ha dato vita al cervello. E’ vero anche il contrario.

E’ stato dimostrato che una malattia gastrica può contribuire ad aggravare o addirittura generare una depressione. Approfondisci qui questa relazione.

E’ stato dimostrato inoltre che la forte carenza di batteri come Faecalibacterium P. sono responsabili di patologie neurologiche come l’ADHD meglio nota come il deficit d’attenzione del bambino. Si può addirittura osare a dire che le nostre emozioni condizionano la composizione della nostra flora microbica intestinale.

Il cervello del nostro microbiota

La flora microbica intestinale è praticamente il depositario della maggior quantità di geni che dirigono il nostro metabolismo oltre ai nostri cromosomi.

Possiamo dire quindi che questi sistemi sono fortemente interconnessi e possiamo incidere sul decorso di una patologia intervenendo in maniera mirata su uno di essi. Ogni professionista infatti può darti il suo contributo nella risoluzione del reflusso da stress che stai vivendo.

Il significato simbolico delle patologie: ovvero cosa mi vuol comunicare il reflusso da stress?

reflusso da stress

Molti studiosi hanno risolto che le patologie che l’essere umano manifesta possono essere sostenute da conflitti psicologici non adeguatamente processati.

Nel suo libro Rudiger Dahlke ci parla del significato simbolico delle patologie. Ti consiglio di leggere questo libro e altri similari perché potresti avere delle intuizioni sul significato del tuo reflusso da stress. Oppure se non ami leggere sappi che con la metodica che pratico possiamo conoscere con precisione i motivi del tuo reflusso da stress. Questo è possibile con il test kinesiologico.

Mi permette di ricontattarti in giornata, conoscerci e trovare il modo più efficace per risolvere al meglio la tua situazione

Perché ho sviluppato un reflusso da stress?

Devi sapere che la nostra mente subconscia contiene una serie di programmi biologici che controllano tutta la nostra salute. Questi programmi biologici si sono formati nel corso dell’evoluzione della nostra specie ma sono profondamente condizionati dalle emozioni. Per farla semplice possiamo dire che le due emozioni principali sono la paura e l’amore.

Come la paura può far nascere la malattia

Tutte le altre emozioni derivano da queste. Quando una cellula esperisce l’amore è nel massimo del suo benessere e si può dire che è aperta e propositiva verso l’ambiente. Quando la cellula esperisce la paura si innescano dei programmi di blocco o alterazione della biologia cellulare. La cellula va in difesa, aumenta l’infiammazione e la vulnerabilità dei programmi biologici. Questa è la premessa delle patologie degenerative.

Cosa c’è che non va nella mia vita?

Se stai facendo questa domanda ti faccio i complimenti. Non tutti arrivano a farsela e hai ragione. Di solito si dice che ogni cosa è la miglior cosa ed è possibile che anche il reflusso da stress che si è presentato sia per te una grande opportunità. In che senso?

Una patologia ci costringe ad uscire dalla nostra zona di comfort. Certe domande non ce le facciamo se tutto va bene. Se siamo tranquilli procediamo con gli schemi che ci danno risultati. Li reiteriamo in automatico. Se tutto funziona va tutto liscio.

Ma se alcuni di questi sono per noi un costo ecologico paghiamo anche gli interessi. Semplicemente si è arrivati ad un punto in cui il nostro fisico ci vuole far capire che così non può procedere. Il tuo fisico sta pagando un costo ecologico troppo alto. Questa disarmonia viene segnalata con un sintomo o una sindrome. Per esempio un reflusso da stress.

Perché il mio reflusso da stress viene catalogato come psicosomatico?

reflusso da stressDi solito quando non ci sono segni oggettivi che evidenziano una patologia organica, la sindrome che riporta il paziente viene catalogata come psicosomatica. I medici classici in questi casi non sanno più cosa fare. Questo succede non perché non siano bravi ma semplicemente perché questa non è più la loro area di intervento. All’università hanno studiato l’anatomia e la fisiologia dell’organismo in senso classico. Hanno imparato a riconoscere e a trattare una patologia ed eccellono in questo. Questo è il loro mestiere. Ma nessuno gli ha mai parlato del ruolo delle emozioni sulla salute dell’uomo. Qui possono essere utili gli operatori olistici perché sono gli esperti di questo settore che non ricade nell’ambito medico. Per esempio per il tuo reflusso da stress ti potrebbe essere utile un facilitatore Psych-K®.

Cosa centrano le mie esperienze passate?

Può succedere che una situazione che hai vissuto che ti ha causato nervosismo, ansia, paura, si sia registrata nel tuo subconscio e venga innescata la stessa emozione quando vivi certe situazioni. Ti senti minacciato, ti senti non sicuro, i pensieri ossessivi che produci sono soltanto tue percezioni della realtà.

Possiamo lavorare su queste percezioni con una sessione di ecologia delle credenze per trasformare queste percezioni.

Mi permette di ricontattarti in giornata, conoscerci e trovare il modo più efficace per risolvere al meglio la tua situazione

Come le mie sessioni facilitano la scomparsa del reflusso da stress

reflusso da stressIn questo modo il reflusso da stress che stai vivendo di solito migliora tantissimo se non scompare. È possibile anche vedere se la cura che stai facendo non sortisce effetti perché non ci credi. Infatti è la tua macchina biologica che risponde o meno ad una cura farmacologica che ti hanno consigliato. Ma qui non stiamo parlando quindi di crederci con la mente razionale. La mente subconscia qui è la protagonista.

Nella mia esperienza mi è capitato spesso che il cliente era convinto a livello conscio della terapia che faceva ma non a livello subconscio. Durante una sessione di Ecologia delle Credenze® possiamo verificare questa incongruenza e correggerla. Questo darà senso ad una terapia che pur essendo la più corretta non produceva risultati perché la tua macchina biologica non rispondeva a questa nella maniera migliore.

L’effetto nocebo che rende inefficace la cura del reflusso da stress

Se la cura che stai facendo non funziona è probabile pure che non funzioni perché il tuo organismo la rifiuta. Mi è capitato parecchie volte infatti di bilanciare per convinzioni legate alla cura che si sta facendo. Non è il caso del reflusso da stress poiché questi reflussi da nervosismo di solito sono quelli che non rispondono alle cure classiche. Una volta rielaborate queste questioni o questi traumi dal punto di vista subconscio di solito il disturbo tende a svanire a non ricomparire più.

Cosa si può fare per superare il reflusso da stress?

Puoi provare a prenotare una sessione con me anche a distanza su Skype poiché grazie alla tecnica della surrogazione noi possiamo stabilire un entanglement cioè un connessione a distanza.

Questo ci aiuterà a fare i bilanciamenti che sfruttando la integrazione emisferica tra i due emisferi cerebrali ci permette di cambiare dei programmi subconsci che possono essere alla base del reflusso da stress.

Queste sono tecniche emozionali puoi che le emozioni scrivono programmi nel subconscio. Questi programmi ci obbligano a rispondere automaticamente a certe situazioni con atteggiamenti di paura DD Fidenza siccome queste emozioni creano delle somatizzazioni una di queste può essere il reflusso che stai vivendo.

Di solito il fisico utilizza i sintomi per mandarci dei segnali.

È possibile che qualcosa che hai vissuto e che non hai pienamente metabolizzato a livello emotivo possa essersi trasformato in un reflusso da stress.

Mi permette di ricontattarti in giornata, conoscerci e trovare il modo più efficace per risolvere al meglio la tua situazione