Ecologia delle Credenze®

Archivio Tag: il prototipo spirituale

Il Segreto del Prototipo Spirituale

Il segreto del Prototipo Spirituale

Lo stato ipnotico altro non è se non la normale condizione del subconscio.

Il subconscio agisce sempre secondo una qualche suggestione trasmessa, consciamente o inconsciamente dalla mente oggettiva che lo governa dando origine a dei risultati esterni.

La natura normale della condizione indotta dall'ipnotismo risiede nella rimozione del normale controllo operato dalla mente oggettiva dell'individuo su quella soggettiva e nella sostituzione con un altro controllo.

Possiamo dunque dire che la normale caratteristica della mente soggettiva è l'azione costante in conformità con qualche tipo di suggestione.

Una questione della massima importanza è determinare in ogni singolo caso quale sarà la natura della suggestione e da quale fonte avrà origine.

La mente soggettiva in noi stessi è la medesima mente soggettiva al lavoro in tutto l'universo che dà origine alle infinite forme naturali da cui siamo circondati, e allo stesso modo a noi stessi.

Questa ci permette di ottenere risultati esterni usando il potere del nostro pensiero.

Fare questo significa lavorare sul piano dell'assoluto e a tale scopo dobbiamo sforzarci di imprimere sulla nostra mente soggettiva l'idea di ciò che desideriamo a prescindere da qualsiasi condizione.

Questo non è consentito alla maggior parte delle persone normali che boicottano il lavoro della mente soggettiva ponendosi mille limiti e facendosi mille paranoie e problemi.

Per creare all'esterno qualsiasi forma dobbiamo prima creare al nostro interno, all'interno della mente soggettiva un prototipo spirituale.

Sfrutta il tuo Subconscio: prenota ora una sessione di Ecologia delle Credenze®

Affinché abbia sostanza sul piano dello spirito occorre immaginare che si sta su quel livello.

E' illuminante una citazione dal Vangelo secondo Marco: "tutte le cose che voi domanderete pregando crediate di averle ricevute, e voi le otterrete".

Questa citazione è il succo spremuto di questo articolo.

Ecco come puoi usare efficacemente il potere creativo del Pensiero

L'uso dei tempi i verbali in questo passaggio è fondamentale l'interlocutore ci spinge prima a credere che il nostro desiderio sia già stato esaudito e poi che ciò seguirà in futuro.

E' importante qua avere fiducia nel potere dell'Universo e lasciar fare con fiducia senza sforzarci. E' indispensabile lasciar lavorare l'Universo con completa fiducia che tutto sarà realizzato senza alcuno sforzo.

Si tratta di una direzione precisa nel l'utilizzo del potere creativo del pensiero che consiste nel imprimere nella mente soggettiva universale ciò che desideriamo come un fatto già esistente.

Eliminando dalle nostre menti qualsiasi considerazione riguardante le condizioni, che impongono limiti e la possibilità di contingenze avverse.

Stiamo così piantando un seme che se lasciato indisturbato oggi germoglierà inevitabilmente.

Con questo uso intelligente della nostra mente soggettiva possiamo per così dire creare un nucleo, che inizia subito ad esercitare una forza di attrazione, attirandosi materiale affine e, se tale processo rimane indisturbato, continuerà finché una forma esterna corrispondente alla natura del nucleo non si manifesterà sui piani dell'assoluto e del relativo.

Questo nucleo attirerà alla fine a se tutte le condizioni necessarie alla sua manifestazione in forma e sarà visibile esterioriormente.

L'unica azione della mente è il pensiero.

Con i nostri pensieri creiamo condizioni esterne corrispondenti al nostro pensiero che ci aiutano a realizzarlo.

In tal modo creiamo il nucleo che attrae a se le condizioni nel giusto ordine.

Questa è la legge universale della crescita che si esprime in questo modo: pensando una cosa qualsiasi ne formiamo un prototipo spirituale, costituendo così un nucleo di attrazione per tutte le condizioni necessarie alla sua esternazione mediante una legge della crescita intrinseca al prototipo stesso.

"... colui che crede non avrà fretta" questo c'è scritto nella Bibbia: questo vuol dire che il successo si ottiene utilizzando la legge universale della crescita e non opponendovisi.

Maggiore è la vitalità che mettiamo nel seme che per convenzione abbiamo deciso di chiamare prototipo spirituale più velocemente esso germoglierà, semplicemente perché un concetto più forte versa nel seno un potere di crescita maggiore di un concetto più debole.

La legge della crescita è sempre la stessa, il nostro pensiero forma un prototipo spirituale che, se lasciato indisturbato, si riprodurrà in circostanze esterne.

L'unica differenza sta nel tipo di prototipo che formiamo, e quindi la stessa legge che ci farà ottenere tanto le cose positive quanto quelle negative.

Se riconosciamo dunque che il potere del pensiero produce dei risultati vedremo che la legge secondo cui il pensiero negativo produce risultati negativi è la stessa per la quale il pensiero positivo produce risultati positivi.

Dubbio e Paura vanificano l'effetto della Legge di Attrazione

Di conseguenza tutta la nostra sfiducia nei confronti della legge della crescita, che venga mostrata nella ansioso tentativo di fare pressioni dall'esterno o nella disperazione di prendere il posto della lieta aspettativa, inverte l'azione della causa originaria e di conseguenza la natura dei risultati ecco perché nella Bibbia si sottolinea così tanto l'efficacia della fede e l'influenza distruttiva della sua mancanza segnata dal dubbio e dalla paura.

Il dubbio e la paura che conseguono alla mancanza di fede lavorano contro la legge della crescita perché hanno il potere, con le immagini evocate mentalmente e con le emozioni forti percepite dall'individuo, di incidere in maniera forte la mente soggettiva e creare un prototipo spirituale più forte di quello da cui si era partiti con lo spirito positivo.

Alcune persone posseggono il potere di visualizzazione o di formazione di immagini mentali delle cose, in misura maggiore rispetto ad altri, è tale abilità può favorire l'azione della legge in quanto una delle cose che influenza maggiormente la mente soggettiva sono le immagini.

Sfrutta il tuo Subconscio: prenota ora una sessione di Ecologia delle Credenze®