http://ecologiadellecredenze.it/la-biologia-delle-credenze/rob-williams-psych-k/
Ecologia delle Credenze®

Rob Williams


Rob Williams è la persona che ha creato PSYCH-K®. La sua formazione come consulente professionale e Psicoterapista unita ai 14 anni di esperienza come Business Manager gli ha consentito di comprendere il valore delle Metodiche Complementari e il regalo che ha ricevuto in una serie di intuizioni spontanee nel Dicembre del 1988. Queste esperienze sono descritte nel dettaglio nel libro “PSYCH-K®, the Missing Piece Peace in Your Life” che puoi trovare nella versione italiana cliccando qui. rob williams psych-k

Ad un certo punto della sua carriera come Business Manager e Consultant , si è trasferito fuori dal contesto economico in una vita di servizio come psicoterapeuta professionista. Trovando la filosofia di consulenza psicologica attuale priva di spiritualità e di efficacia reale si è dedicato allo studio di diverse modalità non convenzionali di cambiamento, sia antiche che contemporanee. Da questi studi derivano una serie di intuizioni che sono diventate il corpo teorico-pratico della metodica nota con il nome di PSYCH-K®.

Nato nel 1988 PSYCH-K® è un modo semplice e diretto per cambiare le credenze autolimitanti a livello subconscio dove risiedono tutte le credenze umane, sia quelle costruttive che quelle distruttive. L’obiettivo di PSYCH-K® è quello di accellerare l’evoluzione spirituale individuale e collettiva allineando le credenze subconsce con la saggezza individuale e collettiva proveniente dalle più grandi tradizioni intellettuali e spirituali. L’applicazione di questa saggezza nella nostra vita personale e professionale genera un più grande senso di scopo e di soddisfazione a livello mentale, emozionale, fisico e spirituale. PSYCH-K® è praticato ed insegnato in tutto il mondo da operatori certificati.

Noi siamo parte della Natura dice Rob e dalla natura possiamo imparare lezioni importanti sulla Natura Universale e Umana. Vivendo in linea con questi principi vivremo un esistenza di pace.

Le prime intuizioni riguardo a questo arrivarono già da quando era un teenager. Rob passava molto tempo a surfare nell’oceano e questo gli aveva già trasmesso in tenera età questo concetto di “stare nel flusso”. Cavalcare l’onda, accettare gli eventi e trarre il meglio da quello che ci succede. Ogni cosa è la miglior cosa.

Rob tende a precisare che l’intera metodica PSYCH-K® non è originata da lui ma è originata dall’Universo attraverso lui. Dichiara di esser stato sempre in difficoltà con le visualizzazioni ma quando è arrivato l’intero processo è arrivato in forma nitida attraverso immagini e parole precise che lui ha prontamente scritto sul suo pc. Dice di esser stato sorpreso da questi eventi perchè mai erano capitati a lui prima ma nello stesso tempo ha trovato quello che ha ricevuto di una logicità disarmante. Questa facilità con cui si è creato il tutto è un risultato naturale del profondo legame con la natura che Rob ha creato negli anni osservandola profondamente e creando quindi un rapporto molto intimo che ognuno di noi dovrebbe creare naturalmente.

Ha sperimentato le metodiche e i concetti ricevuti sottoforma di principi naturali di cui ha immediatamente verificato la straordinaria efficacia con i suo clienti. Ha visto sbloccare delle situazioni che non era riuscito a sbloccare con anni di Psicoterapia.

Dichiara di aver studiato intensamente la psicoterapia e altre forme non propriamente convenzionali di terapia come l’ipnosi ma sostiene che in ognuna di queste forme di terapia manca qualcosa di fondamentale che è la parte spirituale.

In tutte queste discipline emerge la tendenza a mettere a posto il malato, approccio molto vicino al modello medico paziente. Invece Rob sostiene che chi ha bisogno di aiuto ha già in sè tutto il necessario e il potenziale per guarire, ha solo bisogno di capire come mettere in ordine i pezzi e usarli al meglio.

Per questo si dice che il miglior approccio per un facilitatore di PSYCH-K® è quello di togliersi di mezzo ed evitare di interferire con il processo di guarigione spontaneo del paziente. Il compito del facilitatore è di facilitare appunto il processo di guarigione “togliendosi il più possibile di mezzo” e applicando solo il necessario per “accendere la miccia”.

Ogni forma di disagio da quello mentale a quello fisico è la conseguenza della cosiddetta “sindrome di separazione” per cui l’individuo si sente separato da ogni componente dell’Universo: dalla terra, dal cielo, dagli altri suoi simili.

Invece noi siamo il tutto perchè parte di un tutto, noi siamo il nostro prossimo nel quale possiamo vederci il più delle volte perchè ci fa da specchio, siamo il cielo, siamo la terra, siamo il mare e ogni altra forma vivente. Perchè tutto è vivente.

Collegandosi con la Natura possiamo collegarci con la Saggezza che trasmette e questo ci consente di sentirci parte della natura con ovvie conseguenze positive sulla nostra esperienza individuale e spirituale.

Approdondisci questi argomenti con altri video del canale ufficiale di PSYCH-K® che trovi a questo link.

 

 


Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *